• facebook
  • twitter
  • youtube
  • Saper lavorare - L'essenziale in 5 eBook

    Un autunno di lavoro

    Ecco i settori con maggiori opportunità professionali

    Con la crisi la ricerca di un impiego si fa sempre più difficile. Il mercato del lavoro ha dovuto adattarsi e reinventarsi il più possibile per  poter fronteggiare questo periodo incerto. Vi sono però dei settori che resistono meglio di altri all’attuale rallentamento economico. Stiamo parlando del settore metalmeccanico e del turismo, i quali offrono il maggior numero di opportunità professionali sia nel breve che nel lungo periodo.

    Secondo una ricerca condotta da Adecco, rinomata agenzia del lavoro, il 40% delle richieste a lei pervenute riguardano posizioni aperte nell’ambito turistico-alberghiero e, appunto, in quello metalmeccanico. Ottimi livelli di domanda si registrano anche nei settori dei servizi e dell’alimentare, i quali rappresentano un 8% dei profili ricercati, oltre che in quello chimico-farmaceutico (6%).
    Dati questi in un certo senso confermati da Unioncamere e dal suo Sistema Informativo Excelsior che  si occupa di monitorare gli andamenti occupazionali in termini di assunzioni nel corso dell’anno. Nel 2012, infatti, le imprese hanno mostrato particolare attenzione verso i diplomati degli indirizzi amministrativo-commerciale, meccanico e turistico-alberghiero. Per i primi, i posti di lavoro messi a disposizione sono stati circa 40.000, per i secondi più di 15.000, e per i terzi oltre i 4.000. Dunque sono questi i profili maggiormente richiesti.

    Tali risultati sottolineano ancora di più l’importanza che la specializzazione assume al giorno d’oggi. Le possibilità di trovare un lavoro aumentano in relazione al proprio livello di formazione: più essa è qualificata, più si va incontro alle richieste delle imprese. Quest’ultime, infatti, tendono a ricercare personale specializzato, che vanti non solo una certa dose di esperienza, ma anche un solido bagaglio formativo. “È sempre presente nel nostro mercato del lavoro un gap tra domanda e offerta sul fronte delle competenze – dichiara Federico Vione, amministratore delegato di Adecco Italia – per cui le aziende non trovano le figure skillate che cercano. In questo senso, l’apprendistato è una leva fondamentale in quanto consente di ridurre i costi e contestualmente di investire in formazione”.

    Sfoglia gli ANNUNCI DI LAVORO

    Redazione Global Publishers
    Fonti: quilavoro.net e Unioncamere.gov.it



    Nella Categoria: CarriereGallery

    Tags:

    Informazioni sull'Autore:

    RSSCommenti (1)

    Invia una risposta | Trackback URL

    1. bruno says:

      Pensionato quale dirigente di P.A.,laureato in Giurisprudenza,Procuratore Legale,pratico di P.C.automunito,disposto a spostamenti nella provincia di Napoli,occuperebbesi tre volte la settimana per quattro ore cadauna possibilmente di mattina per un compenso di €500,00 mensili.
      Attendo eventuale risposta da interessato via e-mail.

    Invia una risposta